TERNI - ROMA - TRIESTE
info@thetafeeling.it

il Creatore di Tutto ciò che E’ in tutte le sue sfumature.

Il sito sul Thetahealing® con Nicoletta Ferroni, Master Thetahealing®

il Creatore di Tutto ciò che E’ in tutte le sue sfumature.

 

SAPER RICONOSCERE IL CREATORE DI TUTTO CIO’ CHE E’ IN TUTTE LE SFUMATURE DEI SETTE PIANI D’ESISTENZA

 

11110183_1014067311948276_4826082539917230135_n

 

Nel ThetaHealing Vianna Stibal, ideatrice di questa tecnica, ha portato il termine Creatore di Tutto ciò che è per esprimere la Fonte Universale con cui lavorare per apportare trasformazioni soggettive e, conseguentemente, oggettive nel mondo fisico, emozionale e spirituale di chi si sottopone a una sessione di scavo in Theta.

Noi insegnanti quando insegniamo il Dna Base ci limitiamo ad indicare che il Creatore del Settimo piano d’esistenza non è lui, non è lei, enucleando qualsiasi tendenza a identificarlo con un essere maschile o femminile, ma ci soffermiamo molto a identificarlo con la Luce bianca madreperlata irridescente di cui è costituito il settimo piano d’esistenza*, altrimenti detto Amore incondizionato.

Nel Dna avanzat0 raffiniamo le spiegazioni arrivando a spaziare con riferimenti ancor più dettagliati in merito alla spiegazione che il Creatore di Tutto ciò che è risiede non solo nel Macrocosmo nei suoi livelli di rarefazione, ma anche all’interno del Microcosmo di qualsiasi rappresentante di ogni piano: minerali, vegetali, umani e animali, spiriti e angeli, leggi e virtù.

Il grande salto cognitivo e non solo si fa nel corso di Anatomia intuitiva, il corso più intenso del ThetaHealing, in cui insegniamo a ognuno non solo a concepire ma anche a percepire che il Creatore di Tutto ciò che è risiede in ogni singolo atomo, molecola, cellula, organo, apparato, sistema.

Ed è in questo corso che anche lo studente meno sicuro riesce a imparare a lavorare inequivocabilmente  CON IL CREATORE DI TUTTO CIO’ CHE DAL SETTIMO PIANO D’ESISTENZA.

Perché? Con quale altro creatore rischiamo di lavorare?

Nei miei lunghi anni di esperienza, non solo con il ThetaHealing, sono arrivata, a volte a malincuore, a rendermi conto che molte persone credono di lavorare con il Creatore di Tutto ciò che è dal Settimo Piano d’esistenza, mentre in effetti stanno lavorando con il Creatore di altri piani in cui la Luce bianca madreperlata è più rarefatta e intervengono altre  antiche competenze di cui sono stati operatori in altri tempi. A questo punto sorge il grande dilemma: se la Luce a cui attingono non è bianca madreperlata iridescente, che cosa succede a chi lavora con una “falsa” Luce e soprattutto che cosa accade a chi riceve una presunta seduta di ThetaHealing?

Non c’è una statistica, ma di sicuro c’è la possibilità che a chi lavora con la Luce di altri piani capitino avventure di manipolazione, dipendenze affettive ed economiche, attaccamenti emozionali ma, grazie a Dio; c’è sempre un bel campanello di allarme: i postumi della seduta.

Quali sono? Generalmente il presunto operatore Theta si sente alleggerito e sgravato dalle proprie problematiche. Mentre chi riceve uno scavo risente di forti rilasci che perdurano nel tempo con effetti poco edificanti nella propria vita personale.

E l’aspetto ancor più dissonante è che tra operatore e cliente si crea una relazione di dipendenza in cui il cliente stesso torna dallo stesso pseudo-thetahealer anni ed anni.

Occhio quindi a chi ci affidiamo e di cui ci fidiamo!

*Riguardo il termine I PIANI D’ESISTENZA rimando a un mio articolo dettagliato su questo sito, intitolato: I PIANI’ oppure THE PLANES?

Nicoletta F.

www.nicolettaferroni.iT; www.ilprimorespiro.it