TERNI - ROMA - TRIESTE
info@thetafeeling.it

Essere o non essere ThetaHealer®

follow Il sito sul Thetahealing® con Nicoletta Ferroni, Master-Certification of SCIENCE in Thetahealing®

Essere o non essere ThetaHealer®

https://basthlm.com/casino-hotels-orlando-florida theta healing advanced 2012-01 033

 

poker stake rules Nel ThetaHealing insegniamo che E’ il Creatore di Tutto ciò che è ( l’energia che Tutto anima in tutte le dimensioni e in tutte le manifestazioni) a operare qualsiasi “guarigione” e che noi operatori e/o insegnanti siamo solo dei testimoni e osservatori.

Tuttavia quando veniamo formati da Vianna Stibal riceviamo la qualifica di thetahealer, che in italiano si traduce come guaritore Theta.

Se dicessimo ufficialmente che siamo thetahealer sarebbe riconoscere che siamo noi i guaritori. E ci prenderemmo, forse arrogantemente, un titolo che non ci appartiene. Per non parlare del significato improponibile che avrebbe in Italia questa qualifica.

poker coins online Se dicessimo ufficialmente che facciamo i thetahealer sarebbe riconoscere, forse più morbidamente, che quell’energia del Tutto ciò che è, viene  “maneggiata” da noi. E qui già sarebbe diversa la nostra relazione con il Creatore di Tutto ciò che è, nel senso che potremmo sentirci al “servizio di”, senza arrogarcene la maestria.

Per quanto mi riguarda ciò che mi piace dire di me stessa e del mio lavoro è: “Sono un’operatrice e insegnante di ThetaHealing”, disidentificandomi da essere e fare ciò che E’ e FA il Creatore, di cui naturalmente sono parte anche io, essendo portatrice e cocreatrice dell’energia del Tutto ciò che E’.

see url A questo punto: PER Saper essere OPERATORI di  THETAHEALING è (per me) suggeribile:

follow site 1)  CONNETTERMI TUTTI I GIORNI AL SETTIMO PIANO

2) FARMI REGOLARMENTE AUTOSCAVI THETA

3) RICEVERE COSTANTEMENTE SCAVI THETA DA THETAHEALER PROFESSIONISTI

4) PARTECIPARE A CORSI THETA DI AGGIORNAMENTO

5) VIVERE LA MIA QUOTIDIANITA’ in allineamento con ciò che in cui CREDO di credere, trasformando costantemente ciò che non è in linea con il lavoro di operatore di ThetaHealing

6) EVITARE DI CREARE qualsiasi relazione di dipendenza con i clienti, INCENTIVANDOLI A RICEVERE SESSIONI ANCHE DA ALTRI THETAHEALER

7) PRENDERMI DELLE PAUSE RISTORATRICI, possibilmente NELLA NATURA almeno 1 GIORNO A SETTIMANA

 

Per Saper FARE l’Operatore di THETAHEALING è (per me) CONSIGLIABILE:

1) FARE COSTANTEMENTE SCAVI THETA A CLIENTI CHE MI CERCANO COME PROFESSIONISTA

2) PUBBLICIZZARMI onestamente CON ARTICOLI ORIGINALI

3) TENERE INFORMATI I MIEI CLIENTI DELLA PROPRIA FORMAZIONE THETA IN CORSO

4) MANTENERE UNA SANA RELAZIONE CON I PROPRI CLIENTI

5) LAVORARE SU SE STESSI TEMATICHE CHE FUORIESCONO CON I PROPRI CLIENTI, IN UN ALTRO MOMENTO RISPETTO ALLA SEDUTA IN ATTO CON IL CLIENTE (PER EVITARE PROIEZIONI E SCAMBIO DI PERCEZIONI CON IL CLIENTE

6) CONDIVIDERE serenamente CON ALTRI COLLEGHI THETAHEALERS LA PROPRIA CRESCITA E LA PROPRIA CARRIERA.

7) PRENDERMI almeno 1 giorno a settimana, senza DARE SEDUTE

 

QUESTA VISIONE MI PORTA SUCCESSO E GIOIA NEL FARE L’OPERATRICE E L’INSEGNANTE DI THETAHEALING

Grazie per avermi dedicato del tempo leggendomi, N.F.

www.nicolettaferroni.it